allenarsi col tapis roulant

Allenamento col tapis roulant – Ecco cosa devi assolutamente sapere

SOVRAPPESO, DATI ALLARMANTI

Praticare dello sport che sia calcio, nuoto, tennis o semplicemente correre, è un’abitudine che tutti noi dovremmo avere. I benefici sono moltemplici, come per esempio la riduzione dello strees, la perdita di peso e/o la tonificazione del proprio corpo. Viviamo infatti in una società in cui conta sempre di più l’aspetto fisico invece di quello interiore e questo è sinonimo di disagio in molte persone: recenti studi mostrano infatti che un italiano adulto su due è in sovrappeso, dato che raddoppia tra chi non è laureato.

A cosa è dovuta questa percentuale? In primis alla propensione dell’italiano medio a essere pigro e a svolgere poca attività fisica. In secondo piano vi è l’abitudine a mangiare tanto a tavola, soprattutto durante le festività come il Natale e la Pasqua. Se tu ti rivedi in questa nicchia di persone, puoi cominciare a rimediare fin da oggi. Nello corso della lettura di questo articolo, potrai carpire utili informazioni sul tapis roulant e iniziare ad utilizzarlo.

LA CORSA, OTTIMO METODO PER COMBATTERE IL GRASSO

ragazza che corre
Oltre a seguire una dieta, un esercizio ideale sarebbe appunto la corsa. Essa oltre a presentare i benefici riportati sopra, la si può praticare ovunque: che sia al mare, per strada, in mezzo al verde o all’interno delle nostre case grazie all’impiego del tapis roulant. A questo punto giungerebbe un legittimo dubbio, ovvero: è più remunerativo correre all’aria aperta o sopra a questo strumento?

TAPIS ROULANT O CORSA ALL’ARIA APERTA?

A livello prettamente scientifico la loro differenza è solo su base psicologica, infatti il gruppo di muscoli coinvolti rimarrà il medesimo in entrambi i casi. Dal punto di vista degli agenti esterni, durante la corsa all’aria aperta saremmo favoriti o sfavoriti dal vento, aiutati dall’aria a perdere meglio il calore e a una migliore ossigenazione.

I primi due fattori saranno quasi completamente assenti in un ambiente chiuso, mentre per un migliore quantità di ossigeno, occorrerà aprire periodicamente la finestra. Personalmente preferisco il tapis roulant, in quanto lo si possa utilizzare comodamente in casa nei giorni di pioggia o di freddo intenso.

BREVE DESCRIZIONE DEL TAPIS ROULANT E GUIDA ALL’ACQUISTO

Come già visto nella guida completa, esso è un attrezzo utile per praticare attività sportiva dotato di un nastro trasportatore che, se azionato, obbliga chi ci sale a cominciare a camminare più velocemente o a correre. La velocità può essere regolata a più soglie, in base al modello di tapis roulant che avete acquistato, tramite una leva o una manovella.
In fase di acquisto vi consiglio di valutare i seguenti punti:

-Consumo: è un parametro molto importante, in quanto tutti noi vogliamo evitare di farci venire “colpi al cuore” con le bollette alla fine del fine mese;

-Rapporto qualità/prezzo: quando si deve comprare qualcosa di costoso che sia uno smartphone o un elettrodomestico, non si può non fare riferimento a questo parametro. Un esempio assurdo può essere il seguente: preferite comprare un brutto prodotto a 100 € o uno buono aggiungendo 50/60 € ? Esatto, la maggior parte di voi virerebbe sulla seconda scelta, perché presenta un ottimo rapporto qualità/prezzo;

-Superficie del nastro trasportatore: un’area di appoggio ampia garantisce un’ottima sicurezza durante le varie sessioni di attività. Una superficie troppo piccola può essere causa di lesioni più o meno gravi: secondo una legge i tapis roulant con i nastri di dimensioni minori di 40×120 centimetri sarebbero da evitare;

-potenza del motore: questo è un altro aspetto da considerare in base al peso della persona che lo vorrà utilizzare. Infatti con un corridore
di 60 kg sarà necessaria una potenza minore che con uno di 90. Tutto questo andrà ad incidere sul prezzo finale dell’attrezzo;

– altezza: ebbene sì. Non tutti i modelli sono adatti alle persone molto alte. E’ il caso del tapis roulant Kawin che non è consigliato alle persone più alte di 180 centrimetri o del HSM-T08E che non accetta altezze superiori ai 190;

Questi stumenti sono prezzi dotati di molto elevati, alcuni di essi possono addirittura sfiorare i 1500 €. Cifra a dir poco elevata. Il mio consiglio è quello di comprarli usati o di attendere qualche offerta conveniente, in modo da rendere più felice il vostro portafoglio.

ORA QUALCHE CURIOSITA’ SUI TAPIS ROULANT

– Il primo tapis roulant domestico fu sviluppato da William Staub, in seguito alla lettura del libro “Aerobics” pubblicato nel lontano 1968;
– Prima di scoprire i suoi effetti positivi sulla salute, esso era uno strumento di tortura introdotto nel 1818, che veniva impiegato nelle carceri inglesi per far produrre energia ai detenuti;
– per ottenere risultati evidenti, occorre utilizzarlo almeno 3 volte a settimana per un tempo a seduta variabile compreso tra 30 e 60 minuti;
-correre su un tapis roulant a 8 chilometri all’ora, permette di bruciare mediamente 146 calorie in 20 minuti, ovvero 438 in un’ora. Questi dati sono delle stime, in quanto essi variano molto in base al soggetto in questione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *